Blog: http://aletheia.ilcannocchiale.it

Il progetto Blue Gene dovrebbe divenire attivo entro la prima metà del prossimo annoUn "mostro" con una potenza di calcolo pari a un milione di computer e dal costo stimato di un miliardo di dollari. Si tratta di Blue Gene il discendente naturale di Deep Blue il supercomputer IBM che nel 1997 batté il campione di scacchi Garry Kasparov in un'entusiasmante sfida lunga 6 partite.
Ma Blue Gene dovrà combattere ben altra sfida, esso infatti sarà impiegato per analizzare minuziosamente lo sviluppo di una
proteina. Al confronto lo scontro fra due buchi neri o il comportamento dei quark sono una bazzecola.
Attraverso l'analisi delle partite possibili Deep Blue arrivò a calcolare mosse in numero di 10 seguìto da 120 zeri, però Blue Gene dovrà fare ancora meglio perché non c'è oggi attività speculativa che richieda tante operazioni di calcolo di quante ne vengano richieste dalla
proteomica.
Gli algoritmi di calcolo fra scacchi e proteine sono dunque simili ed anche a livello simbolico la partita che l'uomo, attraverso la scienza, ha deciso di giocare con la natura ricorda molto un incontro di scacchi.
Speriamo che lo scacco matto non giunga attraverso una mossa sleale. In questo caso, infatti, il baro potrebbe essere solo uno dei due contendenti che, inevitabilmente, taglierebbe il ramo sul quale si trova seduto...

________________________________________
Novità in
BibliotecaQuasimodo al veleno
______________________________________________________________________________
SegnaloWiki e intranet dal blog internet.pro
             La lezione dei maestri dal blog contaminazioni
Pubblicato il 30/11/2004 alle 20.41 nella rubrica non opinari sed scire.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web