Blog: http://aletheia.ilcannocchiale.it

...Atride, penso che noi,  respinti indietro, ben presto dovremo tornarcene a casa, se pure sfuggiamo alla morte, poiché la guerra e la peste distruggono assieme gli Achei... (Il., I, 59-61)Come ho già scritto a proposito di Ettore, per Omero, in guerra, cambia tutto. Tutto viene rivoluzionato, scosso, stravolto fino alle fondamenta.
Come si spiega, infatti, se non con lo "stato di guerra", il fatto che sia
Achille a convocare l'assemblea dell'esercito anziché Agamennone (l'effettivo comandante in capo degli Achei), subito dopo l'inizio del conflitto (Iliade, I, 54), e quando ormai l'epidemia infuriava nel campo greco da una decina di giorni?
Il suo è un discorso all'inizio tragicamente pragmatico (con quel palinplánchestai difficilmente traducibile ma che rimanda sia ad un concetto negativo di "ritirata", nemmeno tanto "strategica", sia invece alla decisione di dedicarsi ad una forma di "guerriglia sulla costa"); immediatamente però (e come spesso accade quando si parla di "guerra e segni") ecco una virata "mistica": "Magari sarebbe giusto consultare un profeta, un uomo di religione..." (I, 62). Ed ecco alzarsi
Calcante (lo stesso che aveva convinto Agamennone a sacrificare Ifigenia..., una cima, insomma).
Sono convinta che
Odisseo, scettico per natura e il cui silenzio durante l'adunanza è più che eloquente, abbia guardato sbigottito l'anziano Nestore [l'unico che al termine dell'assemblea (I, 246-284) ha il coraggio di prendere la parola per dire qualcosa che faccia rinsavire Achille (che si crede il capo) e Agamennone (che il capo lo è veramente)], e avrà pensato tra sé, con questi generali qui andiamo poco lontano...
Altro che strategie, altro che guerriglie, vuoi vedere che l'esito della guerra dipenderà da un indovino?
________________________________________________________________
Novità in 
BibliotecaCopernico sul comodino: i lettori insospettabili
________________________________________________________
SegnaloUn libro dal blog Caravanserraglio
             Il nuovo numero de Lo straniero
             Sovrapposizioni 3 dal blog Io e palmasco
             Calvino e il suo web dal blog laretedellaSociologia
             Oscar Wilde, profeta dell'eccesso da Panorama
             L'uomo che sapeva essere felice da RaiLibro
             Il giovane Holden e Io uccido dal blog Pandemia
_______________________________________________________________
Un affettuoso saluto a oiraid che ha deciso di chiudere il suo b

Pubblicato il 24/11/2004 alle 16.23 nella rubrica mŷthoplásteo.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web