.
Annunci online

aletheia
Il blog di Clelia Mazzini


Diario


27 novembre 2004


Guercino - Il suicidio di Catone Uticense - Genova, Museo di Palazzo RossoLe fonti ci tramandano che Catone Uticense passò le ore che precedettero il suicidio a leggere brani del Fedone.
Non cercava certo coraggio o conforto nella filosofia, egli aveva infatti già dimostrato di averne da vendere quando, per più volte, aveva sfidato a viso aperto sia
Cesare che Pompeo.
Non erano nemmeno le dottrine sull'immortalità dell'anima, tanto lontane dal suo pragmatismo ateo di romano, ad interessarlo.
Il Fedone forse servì all'Uticense unicamente per "certificare" la sua "giusta" morte e il sereno distacco con il quale egli se la impose.
Un distacco che non venne meno neanche quando decise di strappare le bende che gli amici, prontamente accorsi, avevano stretto attorno alla ferita del suo gladio.
Dante comprenderà bene il gesto (e la citazione) ed in lui (che pure è un pagano ed un suicida) vedrà il prototipo del giudice giusto e imparziale, tanto da affidargli il ruolo di guardiano del Purgatorio.
_______________________________________________________________
Da consultare:
Plutarco, Vite parallele - Focione e Catone Uticense
___________________________________________
Novità in
Biblioteca: I problemi del millennio
________________________________________________________________
Segnalo:
 La (mia) fortezza Bastiani dal blog Out
                 Piccole storie dal blog Il tempo di leggere
                
Il nero muove e perde in due mosse dal blog [falso idillio]<




permalink | inviato da il 27/11/2004 alle 14:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


27 novembre 2004


Parole e veleno...Può essere fonte di sano ammaestramento, e forse anche una forma di divertente passatempo, sottoporre ad analisi il perché, molto spesso, i potenziali lettori di un'opera si schierino con il critico che recensisce anziché con l'autore che scrive; salvo poi premiare, a volte (attraverso il famoso passaparola), opere che, sempre i critici, avevano sdegnosamente rifiutato persino di recensire, tanto erano sembrate loro insulse.
Ed è a questo punto che, a loro volta, i critici reagiscono malamente accanendosi sull'opera "emancipata" dal pubblico senza il loro preventivo consenso.
Chissà per quale motivo a me, proprio in quel preciso istante, sovviene alla mente il genus inritabile vatum di
oraziana memoria...
___________________________
Novità in
Biblioteca: Invidia
_________________________________________________________________
SegnaloDonald Antrim-I cento fratelli dal blog Il tempo di leggere
             Salone del libro usato dal blog Io parlo da sola
             La stanza di Ali Baba dal blog arsenico
             Il cantastorie di Tahar Ben Jelloun dal blog nuvolediparole
             La visione Hafeziana dal blog vento d'oriente



permalink | inviato da il 27/11/2004 alle 1:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sfoglia     ottobre        dicembre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
alba pratalia aràba
non opinari sed scire
lingua facunda
archâios historía
voyages sentimentales
perí tinos
mŷthoplásteo
mousiké téchnē
leviores artes
leopardiana
conferre parva magnis
...we, the memories...
qualcosa di me

VAI A VEDERE



Leggi (se vuoi)

I blog e gli articoli segnalati oggi
(continuamente aggiornati)


Visita la
Biblioteca di alètheia
Libri, blog, articoli
e siti in evidenza
Ultimo libro negli scaffali

Informazione



La Biblioteca è dotata di un motore di ricerca interno.
Quello relativo a questo blog è posto invece qui in basso.

alètheia è dedicato a...

Galassia Blog
I blog che leggo

Interconnessioni
Per un elenco dei siti segnalati


Indice completo degli
articoli di
alètheia

Anno 2005
Anno 2004

Blog nato il 7 maggio 2004
(riaperto il 15 ottobre 2004)


[ Yahoo! ]

CERCA